jcdecaux cartelloni pubblicitari senza consensoEcco lo strano Case Study proveniente dalla campagna outdoor gestite dalle società JCDecaux e BBDO in Belgio. Frustrate dal fatto che i marketing manager dei loro clienti non apparivano alle loro presentazioni aziendali, JCDecaux ha messo le loro foto su singoli cartelloni pubblicitari senza il loro permesso, stampando solo il loro nome e un indirizzo di contatto aziendale.

Naturalmente qualcuno ha avuto il “sentore” di questi annunci, così molti chiamarono JCDecaux per chiedere cosa diavolo stesse succedendo. Come potrete vedere nel video di seguito riportato, solo uno dei manager è sembrato un po’ irritato da questa storia. “Sconvolto è una parola grossa“, dice Jan Van Brakel, uno degli artefici di questa iniziativa “una piccola minoranza era forse poco contenta in un primo momento, ma una volta che abbiamo fatto il follow-up e ha spiegato la campagna, nessuno ne è rimasto sconvolto. In questo modo le coscienze sono state risvegliate ed è stato più facile tutti loro a pianificare un incontro per la successiva presentazione di vendita“.

Qualcuno si chiederà se ci sono stati problemi legali con questo utilizzo senza permesso. “A rigor di termini, quello che abbiamo fatto avrebbe potuto essere illegale, teoricamente avremmo potuto essere accusati di non rispettare la privacy,” ammette Van Brakel. “Ma è stato solo uno cartellone per un tempo molto breve, quello che si è reso necessario per stimolare una reazione, non ci sono stati disagi di natura legale.” Aggiunge però: “Credo che questo tipo di campagna potrebbe essere molto più rischiosa se fosse stata fatta negli Stati Uniti, piuttosto che in Belgio.