il nuovo logo AirbnbDal naso a pose decisamente osè, il nuovo logo di Airbnb ha sicuramente raggiunto l’obiettivo di far ricordare il brand societario a tutti quanti. Unico problema: il redesign ha scatenato in rete una serie di parodie che non possono essere sottovalutate.

La scorsa settimana, Airbnb, il celebre sito web che offre la possibilità di affittare case direttamente online, ha mostrato al mondo il suo nuovo logo societario. Chiamato Bélo, il logo è stato realizzato dallo studio creativo DesignStudio di Londra ed ha richiesto oltre un anno di lavoro. Il Ceo di Airbnb, Brian Chesky, ne è rimasto talmente soddisfatto ed estasiato che è stato visto saltellare per la gioia mentre rilasciava un intervista a Fast Company nella sede principale della società. Nello stesso articolo, Brian ha anche dichiarato che ha voluto espressamente che il nuovo logo invogliasse e permettesse a tutti di personalizzarlo liberamente.

brand case study di Airbnb

Il nuovo logo è un passo significativo per dimostrare che l’azienda è in crescita e che quindi cambia anche il modo in cui si presenta al pubblico. Questo redesign apre nuove possibilità di espressione creativa per Airbnb, alcune delle quali sicuramente verranno create dagli utenti.

A prima vista il nuovo logo Airbnb sembra un cuore rovesciato o una graffetta allungata che segue la forma della lettera “A”. Gli esperti in marketing hanno elogiato la mossa della società di riproporsi con una veste grafica così nuova e fresca e Belinda Links, editor di Bloomberg Businessweek, ha elogiato il nuovo logo scrivendone così in un articolo:

“Il logo funziona. E’ giocoso, senza pretese, e si guarda bene in grandi e piccoli formati, sia digitali che stampati, e come un oggetto tridimensionale. La società ha fatto un lavoro molto serio di semiotica, per analizzare come il logo è visto ed interpretato nelle culture dei diversi paesi”.

Sfortunatamente per Airbnb, così come per tutti quelli che hanno amato il nuovo logo, gli utenti internet lo hanno visto sotto una luce completamente diversa e già a pochi giorni dalla presentazione ufficiale sono fioccati sui social network le parodie e i commenti scherzosi che associano il nuovo design a parti genitali del corpo umano.

Gli utenti che vantano capacità creative e di fotoritocco hanno scaricato in rete delle customizzazioni innocue e spiritose come quelle che trasformano il logo Airbnb nel muso di un orso o nell’astronave Insigna. Non sono mancate tuttavia versioni più volgari ed esplicite e per raccoglierle tutte è stato creato un sito Tumblr dove potrete dare uno sguardo.

parodia del logo Airbnb

Il nuovo logo di Airbnb non è l’unico caso di redesign ad essere parodiato. Fortunatamente per la società sembra che il mercato l’abbia accolto molto bene e il suo futuro sembra prospero e luminoso.