Painter contro Photoshop, Corel contro Adobe… ed è showdown! Si aprirà una nuova sfida tra i due colossi del software per il trattamento delle immagini? Per quanto ci riguarda, non è nostra intenzione dichiarare un campione a titolo definitivo, ma darvi una semplice “dritta” per decidere con quale mezzo partire.

Stiamo parlando di due potenti programmi con diversi strumenti e diversi processi di trattamento dell’immagine. Nonostante le differenze, possono essere creati ottimi risultati con entrambi. Voi artisti digitali potrete trovare il vostro preferito, oppure utilizzarli entrambi.

Una cosa certa possiamo dirvela: la frase “Si può fare la stessa cosa in entrambi i programmi” non è esattamente vera.

BC-Photoshop-01

Sicuramente Corel Painter possiede strumenti più funzionali per il disegno e la pittura, mentre Adobe Photoshop ne ha per il fotoritocco e per le regolazioni dell’immagine. Questo significa aspettarsi da Painter una serie di strumenti che aiutano nel processo di creazione ex-novo, mentre da Photoshop ci si aspettano funzioni più mirate al trattamento di oggetti esistenti. Da questo punto di vista, nessun programma disturba l’altro.

BC-Corel-02-679x260

Le funzionalità di ciascun programma sono numerose e invitiamo tutti voi a provarle con il software alla mano. E’ vero che si può lavorare bene con entrambi i programmi: in base al vostro modo di lavorare, a quanto volete apprendere e al vostro budget disponibile troverete senz’altro una soluzione che funzionerà per voi. Probabilmente col tempo scoprirete di non riuscire a rinunciare né a Painter, né a Photoshop!