digital-photo-printingRicordate il floppy disk? Probabilmente in qualche cassetto ne ritroverete qualcuno, magari sotto la polvere. Un pezzo che oggi potremmo definire “da museo”… e pensare che fini a pochi anni fa rappresentava il futuro dei piccoli sistemi di archiviazione e distribuzione digitale. Ora proiettiamoci nel futuro: a quanti supporti e sistemi digitali toccherà la stessa sorte? A questo proposito, scoprite cosa dichiara Vint Cerf, numero due di Google e uno dei papà di internet.

Da IlMessaggero.it scopriamo le inquietanti dichiarazioni rilasciate da Vint Cerf durante il meeting annuale “American Association for the Advancement of Science” c’è da preoccuparsi sul futuro del digitale: in mancanza di valide soluzioni, il ventunesimo secolo diventerà la Dark Age del digitale, un vero e proprio buco nero. Se avete una foto alla quale tenete davvero, stampatela!

stampa foto

La grande facilità e velocità del digitale ci conduce inevitabilmente verso l’utilizzo sempre più virtuale dei contenuti. Ricordi, foto, documenti, tutti sui nostri hard disk, sulle nostre chiavette USB, sui cloud, files che rischiano di perdersi nell’accelerazione della rivoluzione digitale. I bit ci saranno sempre, ma nel tempo potrebbero diventare non più interpretabili: software e hardware che diventano obsoleti. Salviamo gli oggetti digitali, ma anche ogni elemento utile per riprodurli.