Print isn't dead magazineLa stampa non è morta e il mondo digitale, con tutti gli strumenti di comunicazione e marketing che offre, non potrà mai privarci del piacere e della necessità di prodotti promozionali stampati. Lo ripetiamo sempre a StampaeStampe ma adesso, a rafforzare il concetto, arriva una nuova rivista, Print isn’t dead appunto, che nasce per onorare il mondo della stampa e della stampa digitale e tutti coloro che lavorano in questo settore.

Print isn't dead magazineAll’interno della rivista, molto bella e luminosa, gli articoli e le interviste sono accompagnati da un design ricco e creativo che lascia più spazio alle immagini che alle parole. Print isn’t dead è l’estenzione cartacea del sito web People of Print ma, innegabilmente, la rivista offre la tangibilità tattile delle pagine sfogliate, il contatto fisico con la carta.

Print isn't dead magazinePrint isn’t dead nasce come progetto finanziato tramite il sito Kickstarter e il primo numero esce proprio questo mese. Tratta di vari argomenti legati al mondo della stampa e della stampa digitale che vanno dalle ultime tendenze del design e della creatività fino ai metodi più tradizionali di stampare e fare promozione. La rivista è stampata in alta definizione e con la massima cura da Pureprint Group su carta Fedrigoni e questo rende Print isn’t dead stessa un gran prodotto di design. Mentre quasi tutto il mondo sostiene che la stampa sta morendo, la redazione della rivista è impegnata a dimostrare quanto questo assunto sia falso, presentando casi reali in cui solo il prodotto stampato è riuscito a veicolare il messaggio promozionale.

Print isn't dead magazineSecondo il fondatore della rivista, Marcroy Smith, il progetto del magazine nasce dalla sua passione per la stampa e dalla necessità di trasformare questa passione in un prodotto tangibile e trasportabile. All’inizio Smith ha pensato di realizzare un libro ma il processo è incredibilmente costoso e l’idea di realizzare una rivista è diventata la naturale evoluzione del progetto.

Se siamo riusciti ad incuriosirvi su Print isn’t dead, potete acquistare la rivista qui al prezzo di 10£