poster che riconosce le emozioni

Nel Regno Unito, M & C Saatchi sta attualmente testando alcuni cartelloni che leggono le emozioni dello spettatore e reagiscono alle loro espressioni facciali. Secondo voi c’è da stupirsi o da rabbrividire davanti a tanta tecnologia?

I cartelloni pubblicitari, già esposti a Londra, hanno una telecamera nascosta di Microsoft Kinect (il dispositivo utilizzato con la console Xbox per i videogiochi) che fotografa le reazioni dei passanti e visualizza immagini, disegni, font e colori a seconda del loro stato d’animo. Con l’installazione di questo macchinario sui manifesti, M & C Saatchi è in grado di misurare le reazioni dei passanti.

Gli annunci che non riusciranno far scattare una reazione saranno penalizzati e via via eliminati, mentre quelli che scateneranno una pronta reazione saranno più riprodotti in futuro, portando così un approccio “darwiniano” alla pubblicità: solo i più forti sopravvivono!