lowes-foods- cartellone meleQualcuno ha mai sentito parlare di questo fruttivendolo di New York e della sua sensibilità alle attività promozionali con alto contenuto di creatività?

Di solito questo tipo di pubblicità sono prerogativa pressochè esclusiva delle grandi catene della distribuzione organizzata e dei brand multinazionali. Ma che dire quando queste campagne vengono portate avanti da quei negozi alimentari storici e di impostazione tradizionale in termini di advertising?

lowes-foods pubblicità pere williams

Ovviamente non parliamo di un fruttivendolo qualsiasi, parliamo della catena Lowes Foods con circa 100 sedi sparse in Carolina e Virginia che ha recentemente assegnato all’agenzia Winston-Salem il compito di creare un’immagine di marca che rompesse la maggior parte delle convenzioni promozionali sfruttate per i beni alimentari.

lowes-foods schema sezione manzo

Non capita tutti i giorni che un cliente ci chieda di aiutarlo a ripensare il marketing di un’intera categoria, tanto meno quella alimentare“, ha affermato David Mullen, direttore generale dell’agenzia, “è stato emozionante collaborare con il team di Lowes Foods, abbiamo creato un’esperienza di vendita unica, innovativa. Abbiamo commercializzato gli alimenti in modo provocatorio e nettamente distinto da quello tradizionalmente conosciuto dal pubblico“.

lowes-foods confronto prima e dopo

Cartelloni pubblicitari, poster, adesivi, pannelli rigidi, tutto sapientemente posizionato nei vari reparti: l’agenzia descrive il nuovo look di Lowes Food come “se la Pixar Animation Studio avesse creato un proprio negozio di alimentari“. Il re-brand ha generato una redemption in termini di accessi agli store e di incremento delle vendite nettamente superiore rispetto alle più rosee attese… davvero geniale!