decorazioni murali in cucina

Stanchi di vedere i muri di casa lisci e bianchi? Ecco alcune idee per decorare le pareti, per dare la giusta luce all’arredamento di casa, per conferire la giusta ampiezza alle stanze, sempre tenendo ben presente di mantenersi in linea con l’idea che più vi rappresenta.

Decorare le pareti con foto quadri o stampe su tela è certamente il modo più classico e completo per valorizzare l’arredamento d’interni. Come soggetti potete utilizzare i dipinti d’autore preferiti, scegliere un quadro originale di un giovane artista emergente, dare spazio alla creatività dei familiari artisti oppure realizzare una stampa digitale personalizzata su tela pittorica di un soggetto famoso. L’importante è scegliere opere che raccontano senza stancarvi nel tempo.

stampa su tela canvas in salotto

E’ possibile decorare pareti con fotografie in due modi: con scatti d’autore, oppure con foto personali e scatti familiari, quest’ultima da prendere a piccole dosi per non apparire troppo vanitosi. Look particolare può essere dato da fotoquadri con effetti bianco e nero o seppia, sempre gradevoli i collage di foto. Mai sottovalutare fotografie incorniciate e scegliete i colori della cornice senza timore di mescolare e abbinare i disegni.

fotoquadri viaggio sopra scrivania

Gli adesivi murali sono pellicole adesive appositamente studiate per aderire alle pareti e decorarle. Questi stickers murali rappresentano un modo economico e non permanente per dare nuova luce ad un muro di casa. In alcuni casi si parla invece di “tatuaggi murali”, adesivi da parete permanenti che danno proprio l’idea dell’affresco a parete.

stickers murali in camera da letto

Arazzi e tappeti di grandi dimensioni e di forte impatto possono rappresentare una soluzione originale anche per le pareti, soprattutto per i filo-orientali. Molti sono i tappeti a prezzi accessibili tra cui scegliere e il vantaggio di queste decorazioni è che se siete stanchi di vederli sulla parete potete sempre metterli a terra!

arazzo appeso su parete scale

Stay tuned … prossimamente la seconda parte! – Clicca qui per leggere subito la seconda parte